Il servizio taxi abbatte le barriere comunicative per i non udenti

Il servizio taxi abbatte le barriere comunicative per i non udenti. Dal 23 dicembre infatti, per loro ma anche per tutti i cittadini e i turisti del capoluogo veneziano e dei dintorni, sarà possibile prenotare la corsa con un Sms.
Un primato in Italia e forse anche in Europa, come ha spiegato Paolo Zabeo, segretario della CGIA di Mestre, durante la conferenza stampa per la presentazione del nuovo servizio. Una corsa allo sviluppo tecnologico e alla riduzione dei disagi per le persone con disabilità che il consorzio Radiotaxi Veneto aveva già iniziato a Verona due anni fa e passata per Padova, Rovigo e Vicenza. Ora parte a Venezia e Treviso.
Per prenotare il taxi sarà sufficiente scrivere il nome della città seguito da quello della via e il numero civico e inviare l’Sms al numero 338 8442000. In pochi secondi arriverà la risposta con il codice del taxi e il tempo di attesa. Se ci sono particolari richieste o segnalazioni, come la presenza di un animale, basterà aggiungerle al testo del messaggio.
“A Verona è utilizzato da persone diversamente abili ma anche da chiunque voglia semplicemente ridurre i tempi di attesa al telefono – ha spiegato Sandro Nordio, presidente di Radiotaxi Veneto e promotore dell’iniziativa – Spesso arrivano prenotazioni attraverso questo sistema dai giovani che devono rientrare a casa al sabato sera”.
Ma grande orgoglio per il consorzio è il fatto che questo servizio sarà di grande aiuto per i non udenti, che da sempre lamentano la presenza di barriere nello svolgimento di queste semplici azioni. Soddisfatto infatti Gianfranco Ruzzene, presidente della sezione regionale dell’Ente Nazionale Sordomuti, presente alla conferenza. “Sono sorpreso e molto contento – ha commentato Ruzzene – Noi sordomuti dobbiamo essere autonomi e comunicare: dopo l’sms a Polizia e Vigili del Fuoco, questo è un altro ottimo passo”.
Il prossimo impegno di Radiotaxi Veneto sarà quello di permettere ai clienti di pagare le corse attraverso la Sim Card, utilizzando il credito telefonico.

Fonte: Press-In – Il Gazzettino, 23-12-11

Agevolazioni alla circolazione per le persone stomizzate

La recente Ordinanza Dirigenziale n. 797, prodotta il 19 dicembre scorso dal Comune di Venezia, ha stabilito di concedere una serie di agevolazioni alla circolazione veicolare delle persone stomizzate, che potranno in tal senso usufruire della sosta gratuita sugli stalli a pagamento, del transito sulle corsie riservate del Comune di Venezia, di quello all’interno delle Ztl (Zone a Traffico Limitato), nonché del transito in deroga in occasione delle limitazioni alla circolazione per il contenimento dell’inquinamento da traffico veicolare.
Il provvedimento è stato adottato – anche dopo una specifica richiesta dell’AVEIS (Associazione Veneziana Incontinenti e Stomizzati) - in considerazione del fatto, come si può leggere nell’Ordinanza, “che i soggetti stomizzati hanno la necessità di effettuare interventi di medicazione, anche autonoma, immediati, anche all’interno dei veicoli”, tenendo anche conto che “per effettuare tali interventi, risulta necessario poter usufruire in tempi brevi di stalli per la sosta o di poter raggiungere in tempi brevi i luoghi più idonei ad effettuare tali interventi medicali”.
Un provvedimento, quindi, certamente significativo e un’opportunità per poter usufruire della quale gli interessati dovranno presentare una specifica domanda, allegando la documentazione attestante la propria situazione sanitaria.
Ringraziamo per la segnalazione il Servizio Città per tutti del Comune di Venezia. Nella pagina web del Servizio vengono indicate tutte le modalità necessarie per poter usufruire delle agevolazioni.

Fonte: Superando.it, 18-1-12