Su proposta dell’assessore alle politiche della mobilità, Renato Chisso, la Giunta veneta ha stabilito modalità e termini per la presentazione di richieste del finanziamento regionale finalizzato alla dotazione di autoveicoli destinati a migliorare il trasporto di utenti disabili non deambulanti.

“Si tratta di un intervento previsto dalla legge di bilancio – ha spiegato l’assessore Chisso – che mette a disposizione per queste finalità 150 mila euro complessivi, da assegnare come contributo una tantum ai titolari di licenze di taxi e di autorizzazioni di noleggio con conducente per veicoli muniti delle necessarie apparecchiature ed attrezzature per il trasporto di disabili non deambulanti (scivolo a valigetta o fisso, oppure pedana mobile sopraelevabile, ecc.)”.

“Tenuto conto dell’entità della somma disponibile – sottolineano in Regione – saranno finanziati progetti completi di servizi attivati da Enti o organismi competenti, così da ottimizzare l’iniziativa”.

Chi è interessato allo sviluppo di un progetto dovrà presentare domanda alla Direzione regionale Mobilità – Cannaregio Calle Priuli, 99 – 30124 Venezia entro il 29 ottobre prossimo.

L’assegnazione dei contributi (15 mila euro per veicolo) avverrà sulla base di una graduatoria unica, determinata sia per i servizi di taxi che per i servizi di noleggio.

“E’ stato previsto il vincolo di destinazione dell’intervento per almeno 4 anni: in caso di vendita anticipata del veicolo attrezzato o verrà trasferito tale vincolo all’acquirente dell’autovettura o si provvederà al recupero proporzionale della somma finanziata. Il provvedimento di Giunta sarà pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione”.

(09/09/04)

da: www.clickmobility.it