Grazie a un accordo raggiunto tra gli assessorati ai Trasporti del Piemonte e della Valle d’Aosta, le persone con disabilità piemontesi, in possesso della tessera di libera circolazione sui mezzi pubblici rilasciata dalla Regione, possono ora liberamente viaggiare anche su autobus e treni della Valle d’Aosta.
È infatti stata firmata una convenzione fra i due assessorati che prevede la reciprocità dei servizi per i rispettivi cittadini residenti con disabilità.
“Si tratta di un importante risultato – commenta il presidente dell’Apri (Associazione Piemontese Retinopatici e Ipovedenti) Marco Bongi – Da tempo la nostra organizzazione si era fatta carico di portare avanti questa richiesta, sollecitata soprattutto dagli invalidi canavesani. In passato infatti parecchi di loro si sono visti multare dai controllori delle ferrovie, anche sul territorio piemontese, perché quello specifico treno era gestito dal compartimento di Aosta”.
La Regione Piemonte, tramite appositi sportelli provinciali, rilascia la tessera di libera circolazione – la cosiddetta ‘tessera gialla’ – agli invalidi civili con percentuale superiore al 70 per cento e ai ciechi civili. Tale documento consente di viaggiare gratuitamente su autobus e treni regionali, oltre che sui servizi urbani delle città.
Oltre che con la Valle d’Aosta, la reciprocità del riconoscimento vale anche da tempo con la Lombardia.
“Vorrei sentitamente ringraziare l’assessore regionale Barbara Bonino – conclude Bongi – che ha affrontato il problema con serietà, risolvendolo, considerando le necessarie lungaggini burocratiche, in brevissimo tempo. Quando i politici si muovono bene è giusto riconoscerlo”.

Fonte: Disablog.it, 14-12-11