Con l′entrata in vigore nel dicembre scorso del Regolamento europeo sui diritti dei passeggeri dei treni (CE  1371/2007; vedi collegamento a destra), è stata definitivamente introdotta l′accezione di persona con disabilità e persona a mobilità ridotta, definizioni equivalenti che indicano tutte quelle persone la cui mobilità sia appunto ridotta a causa di qualsiasi disabilità fisica (sensoriale o locomotoria, permanente o temporanea), mentale o legata alla vecchiaia.
Trenitalia fornisce ora le regole dell′assistenza a queste persone, confermando in pratica le procedure già esistenti. Il punto di riferimento a tutte le esigenze di viaggio sono le Sale Blu: un circuito di assistenza in 252 stazioni abilitate.
Dispongono di servizi che vanno dalle informazioni alla prenotazione dei posti, dall′eventuale messa a disposizione della sedia a ruote alla guida in stazione, dall′accompagnamento al treno alla guida fino all′uscita dalla stazione o ad altro treno coincidente, dalla salita e la discesa con carrelli elevatori per i clienti su sedia a ruote fino all′eventuale servizio gratuito, su richiesta, di portabagagli. Aperte tutti giorni dalle 7 alle 21, accolgono anche richieste di assistenza specifica. Sia telefonicamente che attraverso indirizzi mail, rispondendo alle esigenze degli utenti.
Per le partenze è necessario presentarsi nelle Sale almeno 30 minuti prima e per disdetta della partenza è bene avvertire 4 ore prima. È necessario, inoltre, osservare tempi e modi di erogazione del servizio: per i collegamenti tra le stazioni principali del circuito assistenza, nella fascia oraria dalle 8 alle 22, richiesti telefonicamente o presso le Sale Blu, è bene informare 1 ora prima della partenza;  per gli altri collegamenti tra le stazioni del circuito di assistenza, 12 ore prima della partenza; per tutti i tipi di collegamento richiesti tramite posta elettronica alla Sala Blu di competenza territoriale e per i viaggi internazionali, 24 ore prima della partenza.

Fonte: Consorzioparsifal.it – SuperAbile, 13-4-10