Dal 2 marzo sulla linea ferroviaria Firenze – Prato – Viareggio circola un nuovo treno. È il doppio piano Vivalto ad alta capacità, che la Regione Toscana ha acquistato nell’ambito del programma di rinnovo del materiale rotabile ed è destinato ad una linea che, anche grazie alla riorganizzazione dell’orario, nell’ultimo anno ha visto una forte crescita di domanda e dunque di passeggeri.
A questo primo convoglio Vivalto, entro l’estate, se ne aggiungeranno altri cinque dello stesso tipo, che saranno consegnati a cadenza di uno al mese, secondo un programma previsto dagli accordi con Trenitalia.
I sei treni Vivalto sono composti da 1 vettura semipilota e 5 carrozze. Ognuno è trainato da locomotori E464 di ultima generazione. La lunghezza complessiva è di circa 200 metri, dimensione che permette di essere adatto anche alle banchine di stazione più corte.
Può trasportare più di 1000 passeggeri, con 720 posti a sedere. Ci sono inoltre due postazioni per passeggeri con ridotta mobilità, di cui una dotata di aggancio per carrozzina, situata nella vettura semipilota.
La velocità massima e’ di 160 km/h. Le vetture sono tutte a piano ribassato (0,6 m dal piano del ferro, pari all’altezza dei marciapiedi rialzati) per una salita più agevole; l’altezza interna è di 1,92 m.
La vettura semipilota ospita un’area multifunzionale per il trasporto di biciclette, sci, etc. Nella stessa vettura è presente una toilette attrezzata per passeggeri a ridotta mobilità.
Il costo complessivo dell’investimento è pari a circa 40 milioni di euro di cui il contributo regionale rappresenta quasi il 25%.

Fonte: www.trenitalia.it, 2-3-07