Anche per gli autisti GTT le Olimpiadi rappresenteranno un’esperienza unica. Per quanto riguarda l’area urbana, infatti, il Gruppo Torinese Trasporti dovrà provvedere al trasporto degli spettatori sui siti di gara cittadini (Palaisozaki, Oval Lingotto, Palavela, Torino Esposizioni, Stadio Olimpico), oltre a garantire il normale servizio. Non solo un problema di mezzi e linee che, come noto, saranno potenziate.

In quei giorni, i 2.700 autisti dovranno infatti anche conoscere la logistica e lo svolgimento dei Giochi. Per aiutare gli autisti a prendere consapevolezza dell’evento, a partire da Novembre, tutte le domeniche si sono svolti gruppi di formazione specifica. Durante gli incontri sono state fornite informazioni sull’organizzazione generale dei giochi e sugli aspetti di spostamento e di logistica, sul ruolo di GTT (gestore del contratto di servizio con il Toroc per gli spostamenti di atleti e famiglia olimpica) e sul tipo di comportamento da tenere, per evidenziare che il rispetto dell’utente e la disponibilità, importanti sempre, saranno fondamentali in quei giorni in cui il mondo intero guarderà a Torino.

Saranno ora attuati altri incontri per il personale non viaggiante. Nei giorni precedenti le gare, infine, si svolgerà la formazione specifica per i circa 1.000 autisti che svolgeranno il loro servizio sui siti di montagna, personale non aziendale, reclutato specificamente per i giochi olimpici.

07 dicembre 2005 – fonte: Comune di Torino