Il sottopasso di piazzale Roma, davanti alla stazione ferroviaria Cerveteri-Ladispoli, è stato inaugurato meno di tre mesi fa. Manca però ancora l’attivazione dell’ascensore che permette, ai tanti lavoratori e cittadini con disabilità, di evitare i gradini del sottopassaggio ferroviario e di arrivare direttamente in banchina.
Un problema di collaudo, dicono, ma anche l’assenza di un sistema di allarme in caso di blocco: le cause del mancato servizio. Le proteste non si sono fatte attendere: le associazioni dei consumatori, ma anche l’amministrazione stessa del piccolo comune laziale, si sono messe a disposizione della società ferroviaria per garantire almeno la sicurezza dell’impianto in via provvisoria. Niente. “Quando a maggio fu aperto al pubblico il moderno sottopassaggio – incalza Angelo Bernabei coordinatore del Codacons locale – le Ferrovie garantirono che l’ascensore per i disabili e per le persone con difficoltà a salire i gradini sarebbe stato attivato dopo pochi giorni. È scandaloso che per effettuare un collaudo e per rendere operativi i sistemi di sorveglianza occorra tutto questo tempo”.

Fonte: Superabile.it, 30-8-09