Si è visto negare a Fiumicino l’imbarco su un volo diretto a Torino e regolarmente prenotato perché non aveva con se il certificato di disabilità: protagonista della vicenda Roberto Lui, da sei anni sulla sedia a rotelle per un incidente stradale.
Assistito dagli agenti della Polaria, a cui si è rivolto e che lo hanno poi aiutato a prendere in serata un altro volo della Blue Panorama per il capoluogo piemontese, il giovane atleta della HB Torino di basket in carrozzina (serie A2) è stato messo in condizione di esibire un certificato di disabilità. “Sapevo – ha spiegato – che 72 ore prima della partenza per i portatori di handicap corre l’obbligo di comunicare la propria situazione. Ed è ciò che ho fatto mercoledì scorso all’atto della prenotazione chiamando il call center. Ieri quando sono partito da Torino, non c’è stato alcun problema. Oggi, invece, dopo aver fatto il check-in, c’è stato l’improvviso stop all’imbarco con la richiesta del certificato”.
Incredulo, ha riferito di aver provato a spiegare che nessuno glielo aveva fatto presente al call center. “Non c’è stato nulla da fare – ha aggiunto – meno male che ho poi trovato persone che mi hanno aiutato a risolvere il problema. D’ora in poi porterò con me anche la fotocopia del certificato, anche se sarebbe meglio che le cose fossero dette prima e con maggiore chiarezza”.

Fonte: Corriere.it, 12-03-09