La Ryanair – compagnia aerea irlandese low cost – ha recentemente modificato il proprio regolamento, facendo sì che le persone con disabilità vengano risarcite in caso di smarrimento o danneggiamento delle carrozzine o di altri ausili.

Finalmente una buona notizia riguardante una compagnia a basso costo, solitamente protagoniste di vicende di discriminazione, con persone con disabilità lasciate a terra o abbandonate in corridoio, carrozzine sfasciate e tariffe maggiorate.

Questa novità è frutto di un accordo con l’Ufficio britannico di Tutela dei Consumatori (Office of Fair Trading), organizzazione che già da tre anni aveva avviato trattative anche con altre compagnie aeree per cambiare i termini non equi previsti dai regolamenti.

Secondo quanto stabilito, Ryanair coprirà anche i danni o i ritardi per altri tipi di attrezzatura necessari alla mobilità o a esigenze mediche, prevedendo poi un risarcimento se al passeggero non sarà consentito salire a bordo di un volo che aveva prenotato o in caso di cancellazioni e ritardi.

Soddisfazione è stata espressa dalla Disability Right Commission (la Commissione britannica per i diritti delle persone con disabilità) il cui direttore ai servizi e ai trasporti, Natalie Salmon, ha dichiarato: “Questo accordo darà più fiducia alle persone con disabiltà perché se la loro carrozzina o qualcos’altro si romperà, saranno risarciti. Da parte nostra abbiamo finora ricevuto molte lamentele per i budget di risarcimento previsti dalle compagnie e sappiamo anche che le persone con disabilità che hanno riferito di un danno alla loro attrezzatura hanno dovuto lottare e combattere duramente per avere un risarcimento. Tale accordo, quindi, potrebbe portare ad una diminuzione dei danni alle attrezzature, quando le compagnie dovranno pagare per qualsiasi tipo di danneggiamento”.

Fonte:  Superando.it, 15-11-06