autobusIn arrivo la nuova Metrebus Card. Via libera ai nuovi abbonamenti a costo ridotto, annuali, per invalidi civili, di servizio e del lavoro: a seconda del reddito Isee, la tessera annuale costerà da 20 a 50 euro. Limite massimo di reddito Isee, 20 mila euro. 
Si parte dal 25 maggio, ma le tessere si chiedono al proprio Municipio di residenza dall’11 al 22 maggio. La principale novità sta nel fatto che gli abbonamenti non sono più mensili ma annuali.

Requisiti per avere questo tipo di titolo di viaggio: essere invalido civile oppure invalido del lavoro con percentuale eguale o superiore al 67%; oppure invalido di servizio dalla I alla V categoria. Avendo in ogni caso un reddito Isee inferiore o eguale 20 mila euro.
Come per le tessere per over 65, l’agevolazione è articolata in tre scaglioni di reddito: fino a 10 mila euro l’abbonamento costerà 20 euro, da oltre 10 mila a 15 mila costerà 35 euro, da oltre 15 mila a 20 mila il prezzo sarà di 50 euro. Chi supera i 20 mila euro dovrà pagare un abbonamento annuale ordinario di 250 euro.
Avendo i requisiti, ci si può recare al proprio Municipio tra l’11 e il 22 maggio, con una copia del modello Isee, copia di documento d’identità valido e la Metrebus Card personale da riconsegnare. Sempre al Municipio, e negli stessi giorni, si potrà acquistare, per l’ultima volta, l’abbonamento mensile da 4 euro per il mese di maggio 2012.

L’elenco delle sedi municipali: I – via Petroselli 50; II – via Dire Daua 11; III – via Goito 35; IV – via Fracchia snc; V – via Tiburtina 1163; VI – via Torre Annunziata 1; VII – via di F. de Pisis angolo G. de Chirico; VIII – via Ferdinando Conti 7; IX – via Fortifiocca 71; X – piazza di Cinecittà 11; XI – via Benedetto Croce 50; XII – viale Ignazio Silone 100; XIII – p.zza Capelvenere 13 Acilia Urp; XV – via C. Montalcini; XVI – via Fabiola 14; XVII – circ. Trionfale 19; XVIII – via Aurelia 470; XIX – piazza S.Maria della Pietà 5; XX – via Cassia 472.

Le nuove agevolazioni sono stabilite dalla delibera di Giunta Capitolina n. 53 del 29 febbraio 2012, in base a quanto stabilito dalla Regione relativamente agli adeguamenti tariffari del trasporto pubblico locale.

Informazioni sul sito dell’Agenzia per la Mobilità.

Protestano ovviamente le associazioni delle persone con disabilità. Non va giù l’introduzione del tetto Isee, ma soprattutto l’impossibilità di poter acquistare abbonamenti mensili, il cui costo oggi ammonta a 4 euro (48 gli annuali).
Le nuove agevolazioni “tengono in considerazione le fasce più deboli – precisa l’assessore alla Mobilità Antonello Aurigemma – considerando che la proporzione, tra annuale e mensile, sarà più conveniente”.
Non la pensano così i destinatari del provvedimento: “Precisando che siamo stupiti dal fatto che, anche ai disabili, vengano applicati criteri di questo tipo – spiega l’avvocato Nardone – sarà un salasso, perché chi supera i 20mila euro di Isee sarà obbligato a pagare un abbonamento annuale ordinario di 250 euro, quando magari adesso si spendono solo 4 euro col mensile”. Una questione di principio: “Avremmo preferito un confronto, ma per come sono andate le cose fissare una manifestazione è l’unica cosa che ci resta da fare”. “I disabili visivi sono i più toccati dalla novità essendo la maggior parte degli scali Atac già preclusa per esempio ai disabili motori: in tanti si sono comprati casa vicino alla metro per utilizzare i mezzi”.

Fonte: Comune di Roma, Disablog.it -  www.iltempo.it, 26-4-12