‘Il Premio Nobel per la letteratura 1997 e’ stato assegnato all’italiano Dario Fo che nella tradizione dei giullari medievali ha fustigato il potere e sostenuto la dignità degli umili”. Così l’Accademia Reale di Svezia motivò l’assegnazione del Dario Fo autografa un pulmino accessibile appena consegnatoriconoscimento internazionale al grande  artista lombardo, aggiungendo: “E’ mescolando il riso e la gravità che Fo ha fatto prendere coscienza degli abusi e delle ingiustizie della vita sociale, ma anche del modo in cui queste persone possano inscriversi in una prospettiva storica più ampia”.

Proprio per questa attenzione verso “le ingiustizie della vita sociale” sempre dimostrata dalla coppia Fo-Rame non c’era da stupirsi che, all’indomani della consegna del Nobel, i due decidessero di devolvere l’intero ammontare del premio (una  somma in denaro pari a un miliardo e seicentocinquanta milioni di lire) alla creazione del Comitato “Il Nobel per i disabili”, presieduto dalla stessa Franca Rame, con l’obiettivo di portare un sostegno concreto alle associazioni del settore e alle persone con disabilità di tutta la Penisola.

Dalle richieste ricorrenti e più urgenti emerse in seguito ad una analisi dei bisogni, portata avanti dal Comitato subito dopo la sua costituzione nel 1998, risultò chiaro che il poter fruire di pulmini attrezzati per il trasporto delle persone con disabilità fosse una delle necessità più avvertite dalle associazioni e dalle cooperative sociali che avevano presentato una richiesta di contributo, e quindi un campo di intervento da privilegiare; nasce da qui la collaborazione con il Gruppo Volkswagen Italia e l’impegno di questa azienda nel sostenere le iniziative che Fo e i suoi collaboratori si proponevano di realizzare, contribuendo non solo curando la fornitura di mezzi accessibili, ma anche, tra altri progetti, con l’organizzazione di validi eventi per promuovere il diritto di mobilità delle persone con disabilità (come ad esempio i Corsi di Guida Sicura per Disabili tenutisi in alcuni tra i più importanti autodromi italiani).

Conferenza Stampa di presentazione del progetto Rent MobilityInizialmente abbiamo scelto Volskwagen come “sponsor” – spiegano dal Comitato -  perché volevamo poter offrire mezzi solidi. Ci hanno risposto in 24 ore. Li abbiamo conosciuti meglio, dal dirigente al concessionario, e abbiamo capito che solido vuol dire solidarietà. Non sono solo i veicoli validi e sicuri , ma tutta la struttura che sostiene la causa che stiamo portando avanti. E’ questa la differenza fondamentale tra sponsorizzare e partecipare.

Nel 2003, in occasione dell’Anno Europeo delle Persone con Disabilità, a questa collaborazione ormai quinquennale è venuto ad aggiungersi il contributo attivo portato dalla Europcar Italia, una delle maggiori società di noleggio Auto e Furgoni operative nel nostro Paese, che raccogliendo la sollecitazione del Comitato “Il Nobel per i Disabili” e con il sostegno della Vw ha messo a punto un nuovo progetto denominato “Rent Mobility“.

A partire dalla fine di Luglio dello scorso anno il Gruppo ha messo a disposizione della propria clientela, presso gli uffici aeroportuali di MilanoTorino, Verona, Bologna, Roma, Genova e Catania, una flotta di Golf appositamente allestite per persone con disabilità motorie, fornite appunto dalla Volkswagen Italia.

Visti i primi risultati del progetto, che “ne hanno testimoniato il consenso” – come ha commentato Claudio Gabrielli, Direttore Generale di Europcar Italia – l’offerta di “Rent Mobility” ha visto in seguito un’ulteriore espansione che ha portato nel 2004 ad arricchire il numero di sedi nelle quali è stato predisposto l’utilizzo del servizio, attualmente esteso agli uffici di:  Milano aeroporto di Linate; Milano aeroporto di Malpensa; Milano Via Galvani; Torino aeroporto di Caselle; Torino Via Nichelino; Verona aeroporto di Villafranca; Verona Via Porta Nuova; Bologna aeroporto Marconi; Bologna Via Amendola; Roma aeroporto di Fiumicino; Roma Via Lombardia; Genova aeroporto Cristoforo Colombo e Catania aeroporto Fontanarossa.

Per prenotare il servizio è possibile contattare il numero verde 800 014410 del call center Europcar, o compilare un form on line presente sul sito del Gruppo all’indirizzo www.europcar.it, dove sarà necessario specificare la tipologia dell’allestimento auto adeguato alle proprie esigenze di guida (pedaliera a sinistra, pedaliera a destra, o entrambi i comandi manuali vicino al volante). 

E’ bene ricordare che la prenotazione dovrà avvenire con almeno 72 ore di anticipo, ed il pagamento del noleggio dovrà essere effettuato con Carta di Credito; è  inoltre necessario, per non corrispondere un costo addizionale sulla normale tariffa, consegnare l’auto nel medesimo ufficio di noleggio del ritiro.