Percorsi tattili, ascensori e piattaforme elevatrici in 16 stazioni piemontesi. È quanto prevede una convenzione siglata da Regione Piemonte e Ferrovie dello Stato, che mette a disposizione 2 milioni di euro di risorse regionali e 1 milione di euro di risorse delle Ferrovie.
Si tratta di interventi attuati per garantire una migliore accessibilità delle persone con disabilità ai servizi di trasporto pubblico, in particolare quello ferroviario. Con questo obiettivo la Regione Piemonte ha investito in questi ultimi anni oltre 7 milioni di euro in agevolazioni per il trasporto pubblico e interventi infrastrutturali di accessibilità. In particolare, quasi 5 milioni di euro ogni anno garantiscono il titolo di viaggio gratuito per il trasporto urbano e extraurbano su gomma e per quello ferroviario; sono stati da poco stanziati 300 mila euro per tassisti e noleggiatori che acquistino veicoli conformi ai vincoli di accesso per i disabili e gli uffici stanno redigendo il capitolato di gara per comprare oltre 800 nuovi autobus accessibili.
A questo proposito a inizio maggio la giunta regionale ha approvato lo stanziamento di 1 milione di euro per consentire la circolazione gratuita su autobus urbani e extraurbani delle persone con disabilità fino al 67%, allargando di 4 punti la soglia per accedere al titolo di viaggio gratuito e portando a circa 40 mila il numero degli aventi diritto. Provvedimento analogo verrà esteso alle Ferrovie all’interno del nuovo contratto di servizio.
Infine, è in fase di completamento il programma di interventi sulla stazioni avviato lo scorso anno da Regione e Ferrovie. Un totale di 2 milioni e 175 mila euro, di cui 2 milioni di euro a carico della Regione, per 11 interventi di realizzazione di percorsi tattili e per l’installazione di piattaforme elevatrici.

Fonte: AGI, 25-5-09