un parcheggio riservatoIl Consiglio comunale ha approvato la delibera, proposta dall’assessore alle Politiche sociali del Comune di Roma, Sveva Belviso, di modifica e integrazione del Regolamento comunale relativo alle modalità di valutazione per l’assegnazione degli spazi sosta personalizzati per le persone con disabilità. Queste le novità, che interessano le Commissioni, il tempo di rilascio dei permessi e i criteri di valutazione.

 

Saranno cinque, e non più una, le commissioni preposte a ricevere e valutare le richieste di assegnazione, una per ogni distretto capitolino. Ogni commissione durerà in carica due anni ed è costituita da un presidente, un medico legale della Asl di riferimento, un rappresentante dell’Ufficio Interdisciplinare Traffico e Segnaletica (U.T.I.S.) del Municipio, un rappresentante della Consulta municipale sui problemi dell’handicap. La Commissione si riunisce ogni settimana.

 

Tempi di rilascio. Le cinque commissioni consentiranno lo snellimento delle domande da esaminare e la velocizzazione dei rilasci dei pass. Ad oggi viene esaminata una media di 25-30 pratiche ogni settimana. Con la moltiplicazione delle commissioni, si stima che si riusciranno ad esaminare circa 150 domande a settimana e arrivare all’azzeramento delle liste d’attesa in pochi mesi.

 

Criteri di valutazione. Con l’approvazione della delibera viene stabilita l’uniformità dei criteri di valutazione delle domande. Le commissioni valuteranno i casi di particolare rilevanza sociale tenendo presenti i seguenti tre criteri:

-         persone con patologie gravi che compromettano fortemente la normale mobilità e l’uso di mezzi pubblici di trasporto;

-         persone con disabilità intellettiva che non renda possibile l’uso di mezzi di trasporto pubblico e che non possano essere lasciate sole;

-         persone con capacità di deambulazione permanentemente ridotta, non abilitate alla guida, e che necessitino di essere trasportati con frequenza nel corso della settimana, in relazione ad attività lavorative, studio o sanitarie dimostrate.

 

“L’approvazione della delibera è un atto di responsabilità e una dimostrazione della sensibilità dell’Amministrazione comunale verso le persone con disabilità – commenta Belviso – Una volta a regime, il nuovo regolamento consentirà l’azzeramento delle liste d’attesa e una maggiore trasparenza nei criteri di valutazione delle domande, che prima erano lasciati alla discrezionalità della commissione. Inoltre, la dislocazione delle commissioni nei 5 distretti Asl permetterà ai cittadini di accedere più facilmente agli sportelli e, dunque, di avere informazioni nel minor tempo possibile sullo stato di valutazione della propria pratica”.

 

Consiglio Comunale, 11 maggio 2009, Proposta di deliberazione n. 12/2009.Modifica ed integrazione del “Regolamento relativo alle modalità di rilascio ed utilizzo del contrassegno speciale di circolazione e sosta per le persone con disabilità” di cui alla deliberazione C.C. n. 21 del 19 febbraio 2007″.

 

Fonte: Comune di Roma, 16-5-09