Polemiche per una proposta di legge europea che imporrebbe ai veicoli speciali la stessa tassa delle macchine da corsa.
“Una tassa sui disabili”, così è stata definita la proposta di legge approvata dalla Commissione consumatori dell’Unione europea e che stabilisce per gli scooter per persone con disabilità – finora esenti da tassazione – la stessa imposta delle auto da Formula 1: il 10%.
Il Regno Unito è stato l’unico paese ad opporsi alla modifica della normativa, definita “disdicevole” dal noto matematico Stephen Hawking, che soffre di una malattia neurologica.
Le associazioni che forniscono gli scooter ai disabili denunciano che se la proposta sarà adottata, migliaia di persone perderanno la possibilità di avere il veicolo. Il testo approvato definisce gli scooter, che viaggiano a una velocità di circa 10 chilometri orari, come “veicoli per il trasporto di persone”, la stessa categoria a cui appartengono le auto da corsa.
Ogni anno nel Regno Unito si vendono 25.000 motorini speciali.

Fonte: Redattore Sociale (The Daily Telegraph), 2-7-09