treno regionale fsGli ultrasettantenni, i mutilati e gli invalidi di guerra residenti nel Lazio possono viaggiare gratuitamente sugli autobus e i treni della regione purché in possesso di apposita autorizzazione accompagnata da un documento di identità.
Infatti Co.Tra.L., Trenitalia e Met.Ro. – d’intesa con la Regione Lazio e in attuazione della legge regionale n. 8 del 16-4-02 – rilasciano le tessere gratuite di libera circolazione ai cittadini mutilati di guerra ed invalidi di guerra, oltre che agli ultrasettantenni.
I mezzi di trasporto extraurbano interessati sono quelli di competenza Cotral – le autolinee che collegano i comuni laziali; Trenitalia – tutti i treni regionali, compresi quelli delle FM; Metro – limitatamente alla linea ferroviaria Roma – Viterbo.
Per quanto riguarda l’accessibilità, tali linee sono servite o da veicoli in grandissima parte ancora inaccessibili alle carrozzine (autobus) o da treni accessibili che però fermano in stazioni che spesso non lo sono.

Le tessere di libera circolazione sono rilasciate presso gli sportelli Cotral di: Civitacastellana, Passo Corese, Civitavecchia, Poggio Mirteto, Colleferro, Rieti, Collegiove, Subiaco, Manziana, Tivoli, Monterotondo, Viterbo, Palombara; a Roma è operativa solo la sede di via Radiotelegrafisti 44 (da lunedì a venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.30).
Occorre presentare (con delega se la richiesta è per altri soggetti) un documento di riconoscimento valido, copia del codice fiscale (attestanti la residenza nella Regione Lazio) e, per i mutilati e gli invalidi di guerra, la tessera rilasciata dal ministero del Tesoro o mod. 69.
Gli aventi diritto possono richiedere la tessera anche inviando copia della documentazione (fronte/retro) al fax 06 57032428.
La tessera sarà poi recapitata via posta direttamente a casa.
Non è necessario effettuare la richiesta ogni anno: chi è già in possesso della tessera riceverà quella nuova direttamente presso la propria abitazione.

Il secondo tipo di agevolazioni tariffarie sono disciplinate dalla Legge Regionale n. 30 del 16-7-98 (art. 31) per le seguenti categorie di cittadini, residenti nella Regione:
a) privi di vista
b) sordomuti
c) mutilati ed invalidi di servizio
d) inabili, invalidi civili del lavoro con ridotta capacità lavorativa, nonché loro accompagnatori, se previsti dalla legge, ultrasessantacinquenni riconosciuti invalidi ai sensi del D.L. 509/88
e) pensionati con trattamento economico minimo Inps
f) disoccupati, lavoratori in cassa integrazione guadagni e lavoratori in mobilità.
Gli aventi diritto possono effettuare la richiesta tramite i Comuni di residenza o i Municipi di Roma. La Cotral acquisita tutta la documentazione attestante i requisiti previsti provvederà a rilasciare direttamente al Comune o al Municipio un tesserino nominativo per l’acquisto di biglietti Cotral o un abbonamento a tariffa agevolata del 50% o 70% a seconda della fascia oraria di utilizzo.