Un servizio sms di rilevazioni reclami è attivo dal 10 marzo, per permettere agli utenti di segnalare disservizi a bordo dei treni regionali e degli autobus del trasporto pubblico extraurbano. Inviando un sms al numero verde 48310, i passeggeri potranno, infatti, segnalare eventuali disservizi allo ‘sportello del pendolare’, istituito presso l’Agenzia regionale per la Mobilità Aremol.
Questo è il primo intervento operativo del nuovo Piano dell’Infomobilità della Regione Lazio, approvato dalla Giunta regionale il 15 febbraio. Per infomobilità si intende l’uso di tecnologie telematiche che permettono l’invio, la raccolta e lo scambio di informazioni tra uno o più soggetti in movimento (per esempio il biglietto elettronico o il monitoraggio delle Ztl).
“È un progetto – ha dichiarato il presidente della Regione Piero Marrazzo – che rappresenta una rivoluzione culturale nel sistema dei trasporti e della mobilità. Un intervento sostanziale, non formale che mette in rilievo la centralità del cittadino e del passeggero”.
Dal canto suo, l’assessore regionale alla Mobilità Franco Dalia ha spiegato: “Questo progetto influenzerà tantissimo la mobilità della nostra regione. Siamo la prima regione a dotarsi di un piano di infomobilità e con questo intervento abbiamo investito sul cittadino”.
Il piano riguarda tutti i mezzi della rete Cotral e del trasporto ferroviario della regione ed è strettamente integrato con il piano regionale della mobilità, trasporti e logistica. Attraverso l’utilizzo degli strumenti tecnologici, sarà possibile avere un quadro completo, aggiornato in tempo reale, di tutti i mezzi pubblici in movimento con le relative posizioni e i tempi di percorrenza.
Il piano punta anche, in prospettiva, a permettere, tramite sms, l’aggiornamento in tempo reale degli utenti su ritardi e disservizi, come anche su eventuali percorsi alternativi.