In caso di smarrimento e furto del contrassegno è necessario:

  • compilare il modello di domanda;
  • portare denuncia di smarrimento o furto del contrassegno presentata alle autorità competenti (Polizia di Stato o Carabinieri) nella quale sia specificato il numero del contrassegno e l’intestazione;
  • allegare ricevuta di pagamento dei diritti d’istruttoria di 5,16 euro e dell’imposta di bollo di 10,33 euro* da effettuare a mezzo reversale presso l’Uff. CASSA del proprio Municipio (in questo caso l’operazione di pagamento andrà fatta dopo aver fatto visionare la domanda all’Ufficio, il quale rilascerà l’apposita reversale per effettuare il pagamento).

In caso di deterioramento del contrassegno o cambio abitazione

  • compilare il modello di domanda;
  • allegare una marca da bollo da 10,33 euro*;
  • allegare ricevuta di pagamento dei diritti d’istruttoria di 5,16 euro e dell’imposta di bollo di 10,33 euro*, per un totale di 15,49 euro, da effettuare a mezzo reversale presso l’Uff. CASSA del proprio Municipio (in questo caso l’operazione di pagamento andrà fatta dopo aver fatto visionare la domanda all’Ufficio, il quale rilascerà l’apposita reversale per effettuare il pagamento);
  • restituzione del vecchio contrassegno in originale.

* solo se il precedente contrassegno aveva una validità inferiore a 5 anni.

In caso di presentazione della richiesta da parte di persona diversa dal richiedente è necessaria una delega in carta semplice e una copia del documento d’identità del richiedente.

Il contrassegno deve essere richiesto al proprio Municipio o alla STA.

 

riferimenti normativi

Legge 23 dicembre 2000, n. 388 Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2001) (Pubblicata nel Supplemento Ordinario n. 302 alla Gazzetta Ufficiale 29 dicembre 2000, n. 302)
D.P.R. 495/92, Art. 381 aggiornato dal D.P.R. 610/96 e dal D.P.R. 503/96-O.S. n. 482 del 1/6/1995;