Come già accaduto l’anno passato anche in questo Andrea Stella consente a persone disabili di vivere un’esperienza unica nel suo genere, trascorrere due giorni ed una notte a bordo del suo catamarano “Lo Spirito di Stella” reso totalmente accessibile per persone su sedia a ruote, rientrando in un progetto “Giro d’Italia 2004″ comprendente 7 tappe. Durante ogni tappa, della durata di una settimana, sono organizzati corsi d’avvicinamento alla vela per equipaggi composti da diversamente abili nonché da Medici e fisioterapisti impiegati presso le Unità Spinali.
Andrea Stella con Beckham e compagniSono state scelte due città dall’importante storia navale sia per il prologo, svoltosi dal 5 all’8 aprile a Savona, sia per l’ufficializzazione, avvenuta il 13 a Genova con la presenza di Carlo Ancellotti. In questa prima tappa hanno partecipato al corso di vela alcuni ragazzi in fase riabilitativa post-traumatica ancora ricoverati presso l’Unità Spinale di Pietraligure.
Il suggestivo scenario dell’Isola d’Elba ha fatto da cornice durante la seconda tappa iniziata il 21 aprile, nell’occasione hanno partecipato i ragazzi della Comunità Vecchia Trebbia, piccolo cenro di recupero di tossicodipendenti, i disabili dell’Unità Spinale di Firenze e per concludere alcuni ragazzi con disagi psichici del Centro diurno dell’Asl di Portoferraio.
La successiva tappa si è svolta a Roma con attracco presso il porto di Ostia in data 27 aprile, e chi ha avuto il piacere di trascorrere una tale esperienza sono stati dei pazienti dell’Unità Spinale Unipolare del CTO di Roma e alcuni soci dell’Associazione Paraplegici di Roma e del Lazio, la quale ha fornito il supporto logistico e operativo. Alla presentazione ufficiale sono stati invitati il capitano e l’allenatore della Lazio, e, mentre Mancini all’ultimo momento ha dovuto rinunciare, Mihajlovic ha espresso belle parole per tale progetto.
Andrea Stella in compagnia di ErikssonIl 12 maggio ha preso ufficialmente il via la quarta tappa del Giro d’Italia con approdo a Porto Torres, lì per primi sono saliti a bordo del catamarano gli appartenenti alle Associazioni “Insieme” di Porto Torres e “La Sorgente” di Sassari, tra i quali erano presenti anche alcuni disabili psichici, per terminare con ragazzi facenti parte della locale squadra di basket in carrozzina. Lo Spirito di Stella è riuscito nel frattempo a guadagnarsi le simpatie e l’attenzione di giocatori e staff tecnico della nazionale inglese di calcio, che si trovavano in loco per il ritiro in vista degli Europei, ma, mentre a Beckham e compagni non è stato consentito abbandonare il luogo del raduno, il mister Eriksson è salito sul catamarano mostrando attenzione ed interesse oltre che una grande sensibilità.
Attualmente il Giro d’Italia è in stand-by e riprenderà approdando a Riposto in provincia di Catania 14 – 21 giugno, quindi Rimini 11 – 18 luglio e terminerà a Jesolo Cavallino a fino luglio.
Per maggior riferimenti sul catamarano e l’armatore Andrea Stella si può visionare il sito Lo Spirito di Stella.