Il ministro dei Trasporti, Alessandro Bianchi, ha firmato il 19 marzo 2008 il decreto che ripartisce fra le regioni le risorse stanziate per co-finanziare, insieme agli Enti locali, l’acquisto di nuovi autobus destinati al trasporto dei pendolari.
L’ammontare del finanziamento assegnato nella Finanziaria al ministero dei Trasporti, alla voce “promozione e sviluppo del trasporto pubblico locale“, è di 113 milioni di euro per il 2008, di 130 milioni per il 2009 e di 110 milioni per il 2010. Il finanziamento è diviso a metà fra metropolitane e autobus, ed è proprio a questi ultimi che si riferisce il decreto firmato nei giorni scorsi dal ministro.
Il decreto dispone che gli Enti locali potranno destinare tali risorse solo all’acquisto di autobus con emissioni conformi alle direttive UE Euro4 e dotati di filtro anti-particolato, o alimentati a metano, Gpl, biocarburanti, o infine spinti da motore elettrico o ibrido. (E perché nessun vincolo sull’accessibilità?, NdR)
Ogni Ente locale ha 60 giorni per elaborare il piano dettagliato di impiego dei fondi ministeriali; entro altri 60 giorni il Ministero recepirà il piano e firmerà con ciascuno una convenzione in cui saranno definite modalità e tempi dell’erogazione delle risorse.
Al Lazio sono destinati 14.834.077 euro, su un totale di 176.500.000.

Fonte: Trambus 26-3-08