Firenze 72, Firenze 50, Zara 45 e Zara 47. Quattro sigle di altrettanti taxi della So.Co.Ta. che hanno una particolarità: sono gli unici (assieme a uno della Co.Ta.Fi.) della flotta fiorentina ad essere attrezzati al trasporto delle persone con disabilità. Si tratta di due Fiat Scudo (uno per i Comuni dell’area fiorentina), di un Volkswagen Caravel e di un Mercedes Vito (dotato anche di tecnologie più sofisticate e adatto quindi anche a lunghi tragitti) opportunamente modificati con allestimenti particolari, proprio per venire incontro alle esigenze di persone con limitata capacità motoria.
In piazza Signoria il vicesindaco Dario Nardella, assieme al consigliere comunale Michele Pierguidi e ad alcuni rappresentanti delle associazioni delle persone con disabilità, hanno potuto vedere da vicino i mezzi e i meccanismi per essere utilizzati anche da persone con limitata capacità motoria. Le vetture sono dotate di pedane, guide, verricelli e tutto quanto possa garantire il trasporto anche di persone in carrozzina.
“È particolarmente importante – ha detto il vicesindaco Nardella – che il parco macchine dei taxi fiorentini possa essere dotato di queste particolari vetture che rappresentano una importante risposta alle persone portatrici di handicap. Mi auguro che in tanti possano seguire questo esempio per aumentare ulteriormente questo servizio per fiorentini e turisti”.

Fonte: Disablog.it – Comune di Firenze, 7-3-12