I sindacati (Filt Cgil, Fit Cisl, Uilt Uil, Faisa Cisal e Ugl) hanno infatti indetto uno sciopero nazionale di 24 ore del settore trasporti per protestare contro il mancato rinnovo del secondo biennio economico del contratto nazionale di lavoro.

Le modalità di sciopero variano da città a città. A Milano il servizio sarà regolare fino alle 8.45 e dalle 15 alle 18. Mentre a Roma, comunica l’Atac, i mezzi saranno garantiti dalle 5:30 alle 8:30 e dalle 17 alle 20. Ma quella di domani è solo il primo atto di una protesta legata al contratto di categoria, scaduto da 18 mesi.

Se la vertenza non dovesse sbloccarsi, hanno già annunciato i sindacati, l’agitazione proseguirà con un nuovo sciopero di 24 ore entro il 15 dicembre, stavolta senza le fasce orarie di garanzia.

30 novembre 2006 – fonte: Adnkronos/Ign