top-image

Archivio di Primo piano

La Commissione europea spinge per una maggiore apertura delle compagnie aeree nei confronti dei passeggeri con disabilità e pubblica una serie di ‘orientamenti' volti a chiarire i loro diritti ed aiutare i vettori ad assisterli.
Alla fine anche l'Atac ha recepito le decisioni dell'assessore alla Mobilità del Comune Antonello Aurigemma sugli abbonamenti agevolati per gli invalidi. Ma c'è voluta una nuova delibera, votata ieri in Giunta, per togliere il tetto dei 20mila euro stabilito dal provvedimento precedente.
In arrivo la nuova Metrebus Card. Via libera ai nuovi abbonamenti a costo ridotto, annuali, per invalidi civili, di servizio e del lavoro: a seconda del reddito Isee, la tessera annuale costerà da 20 a 50 euro. Limite massimo di reddito Isee, 20 mila euro.
Ma qual è esattamente la situazione legislativa che fissa i criteri di fruibilità, accessibilità e sicurezza per le persone con disabilità che viaggiano in nave? E come si comportano, ad esempio, alcune società di navigazione, in particolare nel settore delle crociere? Ne parliamo in questo nostro approfondimento, ove ci si sofferma sia sui porti che sui natanti, in attesa dell'entrata in vigore, alla fine di quest'anno, di un Regolamento Europeo che dovrebbe certamente fornire un contributo positivo
Le associazioni delle persone con disabilità incontrano l'ad delle FS Moretti: la presentazione della nuova Sala blu della stazione di Milano diventa l'occasione per lanciare una nuova collaborazione. La Fish presenta a Moretti una serie di documenti sullo stato della mobilità in treno: "La burocrazia rallenta i progressi, serve un tavolo e il disability manager". I numeri delle FS sull'assistenza alle persone con mobilità ridotta.
Novità per la mobilità delle persone con disabilità nella Capitale. Parte la sperimentazione sull'inserimento di un microchip nei permessi arancione, leggibili dai palmari di vigili e ausiliari. E verrà aggiornata la Mobility Card per il servizio di mobilità individuale.
Questa volta la discriminazione è toccata a Pietro Barbieri, presidente della Fish, cui l'Alitalia ha rifiutato l'imbarco, giudicando incompleta la dichiarazione sulla sua condizione (il modulo Medif), nonostante egli sia abituato a spostarsi in aereo in Italia e all'estero. "Non è una questione personale - precisa lo stesso Barbieri, che ha presentato un esposto alla Polizia di Stato e segnalato la vicenda all'Enac, oltre a riservarsi di valutare un'azione in giudizio con richiesta di danni - ma è un diritto di tutte le persone con disabilità che va rispettato, ancor di più in presenza di norme internazionali che, finalmente, ci tutelano di fronte ad ogni discriminazione come quella attuata nei miei confronti da Alitalia".
Nell'estate del 2010, finalmente, una Legge aveva reso possibile - dopo dodici anni di attesa - uniformare il contrassegno italiano delle persone con disabilità a quello europeo. E tuttavia, dopo quasi un anno, manca ancora il Regolamento di Attuazione, per cui la situazione è sostanzialmente quella di prima, con disagi che perdurano per chi viaggia in altri Paesi. Sulla questione i senatori Donatella Poretti e Marco Perduca hanno recentemente presentato un'Interrogazione al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti
Acquisto di 500 nuove pedane mobili, sostituzione di quelle elettriche con quelle manuali, l'assicurazione che entro il 2013 il 90% degli autobus sarà provvisto di scivoli e un incontro con le associazioni dei disabili. Sono queste le rassicurazioni espresse dall'Atac dopo che Il Messaggero ha raccontato le disavventure di due persone con disabilità che tentavano di prendere un bus.
Sono 60mila a Roma i contrassegni invalidi che permettono il transito e la sosta alle persone con disabilità nella Zona a Traffico Limitato. Tanti gli abusi denunciati dalla Municipale, nel 2010 i controlli sono stati 3mila, circa 400 nei primi due mesi del 2011.
Pagina 1 di 19:1 2 3 4 »Ultima »
bottom-img