E’ stato siglato un accordo tra il Comune di Bologna e le associazioni dei tassisti della città, in modo da rendere possibile il potenziamento dei mezzi che rendono più facile l’utilizzo da parte delle persone con disabilità.
“Sono otto i taxi, attrezzati per disabilità anche gravi, che garantiranno la priorità ai disabili, 24 ore su 24 per tutti i giorni dell’anno. Il mezzo può essere prenotato al telefono dalle 8 alle 17″ (Radio taxi 051 372727), spiega Gianluca Iorio, presidente della Co.ta.bo. (Cooperativa tassisti bolognesi).
Inoltre, “tre taxi sono attrezzati con tavolette rigide per agevolare il trasbordo, che funzioneranno con la classica chiamata al momento”, aggiunge Iorio, che ha colto anche l’occasione per rendere noto che “l’officina Cotabo è in grado di allestire i mezzi per le persone disabili”. Grazie all’esperienza maturata, nel 2004 Cotabo ha firmato un accordo con Handytech, importante azienda nella produzione di dispositivi di guida e trasporto, ed ha l’esclusiva per la distribuzione e il montaggio dei suoi prodotti per le provincie di Bologna, Ferrara e Ravenna (Allestimenti per disabili guida e trasporto, tel. 051 372528).
La presentazione dei nuovi mezzi è stata fatta  dall’assessore comunale alla mobilità, Maurizio Zamboni. In mezzo alle nuove autovetture, l’assessore sottolinea l’impegno preso dai tassisti di dotare tutte le auto con una seduta di 45-60 centimetri della tavoletta che favorisce il trasbordo dei disabili.
Giovanni Pesce, presidente regionale della Fish, si è detto soddisfatto per l’iniziativa dei tassisti, “Visto che da ben otto anni la normativa prevede auto accessibili anche per gli handicap più gravi”.
I taxi attrezzati per il trasporto disabili già in circolazione a Bologna sono i classici taxi neri inglesi, muniti di rampe laterali per l’ingresso della carrozzina (anche se il tetto è un po’ basso).

Fonte: Superabile 22-9-05, Co.ta.bo.