“Buoni taxi” per 500 euro sono stati donati dal Cat (Consorzio Autonomo Taxisti) di Bologna alla Fish (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) “quale riconoscimento per l’impegno per l’accessibilità delle persone con disabilità sui mezzi pubblici non di linea (taxi, ncc)”. La donazione è stata consegnata dal presidente del Cat, Ermanno Simiani, al referente della Fish, Giovanni Battista Pesce.
“Grazie all’impegno delle associazioni – sottolinea una nota congiunta – Bologna può vantare di aver convenuto una soglia minima di accessibilità per tutti i taxi ed essersi dotata di un servizio taxi prioritariamente dedicato al trasporto delle persone con disabilità”.
Per accedere a questo servizio fornito dal Cat, che permette l’accesso anche con carrozzine a schienale alto o motorizzate, si può chiamare il numero 051 538197.
La Fish ha destinato il dono del consorzio Cat a due residenze che ospitano persone con disabilità: la “Comunità solidale VIS”, gestita come capofila dall’Aice (Associazione Italiana Contro l’Epilessia), ed al Centro “Alessandro Ancona”, gestito come capofila dalla cooperativa sociale Società Dolce.

Fonte: Redattore Sociale, 27-7-09