2 febbraio 2005 – È l’esplosione del metanodotto d’alimentazione principale della provincia di Viterbo all’altezza del Km 13 in località Settevene, la causa del blocco della via Cassia su entrambi i sensi di marcia.
Le pattuglie dei carabinieri e polizia stradale hanno bloccato la Cassia all’altezza di Monterosi, in direzione sud e in localita’ Le Rughe in direzione nord.

Fonte: ansa