top-image

Archivio di gennaio, 2012

Stazione di Santa Marinella inaccessibile alle persone con disabilità. A sollevare il problema sono i volontari della Misericordia che si occupano del servizio di accompagnamento, che operano anche per conto dei servizi sociali del Comune, i quali hanno chiesto l’intervento del sindaco Roberto Bacheca. Di recente a subire disagi quotidiani è uno studente della Sapienza che prende il treno per ...leggi»
La denuncia arriva da Roma e corre dritta sui binari fino a Pescara. Anzi a dire la verità il problema è proprio questo: non corre affatto o almeno non lo fa per le persone con disabilità. Sembra proprio che per le persone in carrozzina e non solo sia impossibile raggiungere Pescara e viceversa se l’intenzione è quella di partire o ...leggi»
Grazie a un accordo raggiunto tra gli assessorati ai Trasporti del Piemonte e della Valle d’Aosta, le persone con disabilità piemontesi, in possesso della tessera di libera circolazione sui mezzi pubblici rilasciata dalla Regione, possono ora liberamente viaggiare anche su autobus e treni della Valle d’Aosta.È infatti stata firmata una convenzione fra i due assessorati che prevede la reciprocità dei ...leggi»
L’unico contrassegno per persone con disabilità utilizzabile è quello vero. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione con la sentenza 42957 del 21 novembre 2011 nella quale ha chiarito che se il contrassegno esposto sul cruscotto è solo una fotocopia possono iniziare problemi penali, anche se la falsificazione sia evidente ictu oculi e autorizzata dal titolare.Questa decisione in contrasto con ...leggi»
a cura di Dorotea Maria Guida Il paesaggio scorre veloce quasi visto dal finestrino di una locomotiva. Curve, boschi, strapiombi e più in alto solo le alture più ripide generano emozioni. Dall'interno dell'abitacolo, però, solo il rombo del motore riempie la mente del pilota concentrato nel recuperare ogni centesimo possibile oltre ogni curva. Il casco stringe sugli zigomi, le cinture ...leggi»
bottom-img